Skip links
Published on: AS

Giugno 1997

Un razzo Proton mette in orbita l’anonima missione Cosmos 2344. Si capisce presto che si tratta di un satellite militare innovativo: Araks. Il caso viene studiato da Geoff Perry (professore di fisica inglese che nel 1966 dedusse l’esistenza del cosmodromo di Plestesk calcolando i parametri orbitali dei satelliti russi osservati). Con un’apogee di 3000Km, si tratta di un Telescopio Spaziale di tipo Cassegrain (come il Hubble HST) da oltre 6ton, lungo 7m e con specchio di 2m, ma puntato verso Terra e con la capacita’ di inquadrare un obiettivo per lungo tempo. A fine Settembre 1997 (a 1/10 della sua vita) va fuori uso a causa della falla di un serbatoio. Un secondo Araks e’ lanciato poco dopo (Cosmos 2392, 25 Luglio 2002).