Skip links
BigBang+10^(10^120)anni

BigBang+10^(10^120)anni

in Tags

L’universo (se fosse stabile per tutto questo tempo – e non abbiamo ragione di credere lo sia – e infinito nella dimensione spaziale – e potrebbe benissimo esserlo) e’ abbastanza vecchio per avere il 50% di probabilita’ che ci raggiunga la luce di un oggetto del tutto identico al nostro Universo. Questo e’ conseguenza di una intuizione gia’ avuta da Friedrich Nietzsche: niente e’ unico, tutto possiede un numero illimitato di copie, qualunque cosa abbia probabilita’ superiore a zero di accadere e’ giocoforza accada infinite volte.

BigBang+10^(10^30)anni

BigBang+10^(10^30)anni

in Tags

L’universo (se fosse stabile per tutto questo tempo – e non abbiamo ragione di credere lo sia – e infinito nella dimensione spaziale – e potrebbe benissimo esserlo) e’ abbastanza vecchio per avere il 50% di probabilita’ che ci raggiunga la luce di un oggetto del tutto identico alla nostra Terra. Questo e’ conseguenza di una intuizione gia’ avuta da Friedrich Nietzsche: niente e’ unico, tutto possiede un numero illimitato di copie, qualunque cosa abbia probabilita’ superiore a zero di accadere e’ giocoforza accada infinite volte.

BigBang+10^(10^28)anni

BigBang+10^(10^28)anni

in Tags

L’universo (se fosse stabile per tutto questo tempo – e non abbiamo ragione di credere lo sia – e infinito nella dimensione spaziale – e potrebbe benissimo esserlo) e’ abbastanza vecchio per avere il 50% di probabilita’ che ci raggiunga la luce di un essere vivente del tutto simile a noi. Questo e’ conseguenza di una intuizione gia’ avuta da Friedrich Nietzsche: niente e’ unico, tutti possiedono un numero illimitato di copie, qualunque cosa abbia probabilita’ superiore a zero di accadere e’ giocoforza accada infinite volte.

B.B.+>0.533*10^14780 anni

B.B.+>0.533*10^14780 anni

in Tags

o 4096^4096 ns: tempo impiegato da una macchina di Turing a 1GHz (che faccia 1 istruzione ogni 1ns) con 6 stati, per scrivere tutti gli “1” che riesce a scrivere, secondo il Busy Beaver Problem. Busy Beaver problem: data una macchina di Turing che si ferma, quanti “1” puo’ scrivere prima di fermarsi? Se la macchina di Turing in questione ha n stati, tale numero e’ denotato S(n) e cresce piu’ veloce di ogni funzione computabile f(n). Se la macchina di Turing ha 4 stati, scrive 13 uni, se ha 5 stati scrive almeno 4098 uni (Buntrock-Marxen beaver, 1989), se ha 6 stati scrive un numero enorme di uni, non ancora calcolato ma sicuramente > 4096^4096 (Teorema di M.W. Green, 1964).

BigBang+10^116anni

BigBang+10^116anni

in Tags

I positroni e+ creati dai protoni p+ incontrano gli elettroni e- e si trasformano in energia. A questo punto le 10^79 particelle che componevano l’universo dovrebbero essere energia (…) L’entropia – la Seconda Legge della Termodinamica – e’ la vincitrice implacabile. Il Chaos uniforme. E’ stato bello finche’ e’ durato…

BigBang+10^100 anni

BigBang+10^100 anni

in Tags

Un Googol di anni (termine coniato dal matematico Edward Kasner all’eta’ di 9 anni). Dopo un googol di anni la temperatura dell’Universo e’ un valore quasi uniforme molto prossimo allo zero assoluto (0K).

BigBang+1.25*10^99anni

BigBang+1.25*10^99anni

in Tags

o 64^64 secondi: tempo impiegato da un supercomputer (che faccia 1 iterazione dell’algoritmo ogni 1ns) per risolvere il Longest Path Problem (LPP) fra 64 citta’ (per il Shortest Path Problem bastano n^2 iterazioni con l’algoritmo di Dijkstra, 1959)

BigBang+10^98anni

BigBang+10^98anni

in Tags

Evaporano anche gli enormi Buchi Neri galattici di massa originale pari a diversi miliardi di masse solari, come quello che giaceva al centro di Milkomeda, la galassia nata dalla fusione della (nostra) Via Lattea e di Andromeda.

BigBang+5*10^13anni

BigBang+5*10^13anni

in Tags

La radiazione elettromagnetica delle stelle viene allungata dall’espansione accelerata (dalla energia oscura) dell’Universo e la lunghezza d’onda dei fotoni diviene piu’ grande dell’Universo visibile

fra 20 miliardi anni

fra 20 miliardi anni

in Tags

Nella teoria concepita nel 2003 da Robert Caldwell la forza dell’energia oscura cresce cosi’ drammaticamente che ben presto disgrega la materia stessa fino al Grande Strappo (Big Rip) fra 20 miliardi di anni. La Teoria non trova molto credito nell’ambiente scientifico.

fra 6.3 miliardi anni

fra 6.3 miliardi anni

in Tags

Il nucleo del Sole finisce l’Elio. La gravita’ ha la meglio e provoca un nuovo collasso del nucleo innescando fusioni violente e instabili. Avvengono una serie di 4 convulsioni, ognuna separata da 100 mila anni. Il Sole raggiunge la spaventosa luminosita’ di 5200 volte quella attuale. Sono i rantoli dell’agonia della nostra stella. Vengono illuminati a piu’ riprese gli strati esterni che sono ormai stati espulsi all’esterno del sistema planetario interno. Il Sole si avvia a diventare una nana bianca via via disperdendo il calore rimanente nello spazio.

fra 6.2 miliardi anni

fra 6.2 miliardi anni

in Tags

Il nucleo del Sole si comprime e si riscalda fino a 100 milioni di gradi. Il calore si espande negli strati piu’ esterni trasformandolo in una gonfia gigante rossa 250 volte piu’ grande e 2700 volte piu’ luminoso di oggi. La Terra arriva a lambire l’atmosfera solare e ben presto l’attrito la fa cadere sul Sole letteralmente “cremandola”. Fine del pianeta Terra.

fra 5.1 miliardi anni

fra 5.1 miliardi anni

in Tags

Secondo incontro-impatto fra la Via Lattea e Andromeda. A questo punto le due galassie sono un ammasso elissoidale di quasi 1000 miliardi stelle: una galassia ellittica che T.J Cox e Abi Loeb dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics chiamano Milkomeda.

fra 3.9 miliardi anni

fra 3.9 miliardi anni

in Tags

Il Buco Nero centrale della Via Lattea passa da qualche milione a qualche miliardo di masse solari grazie ad una bella scorpacciata di stelle provocata dall’instabilita’ causata dal primo impatto con Andromeda. Eventualmente l’oggetto si trasforma ciclicamente in quasar a fortissima luminosita’ per 10 milioni di anni, alternando periodi di quiete di circa 100 milioni di anni.

fra 3.8 miliardi anni

fra 3.8 miliardi anni

in Tags

Nella fusione della nostra Galassia (Via Lattea) e quella di Andromeda il Sole ha un 12% di probabilita’ di finire nella coda mareale ed essere espulso negli abissi dello spazio intergalattico, un 3% di essere inglobato da Andromeda nei successivi rimbalzi fino alla fusione completa in Milkomeda, un 40% di finire nel nucleo della galassia e un 45% di essere fiondato nell’alone esterno.

fra 3.8 miliardi anni

fra 3.8 miliardi anni

in Tags

Primo incontro-impatto fra la Via Lattea e Andromeda. La gravita’ da’ origine ad anelli e increspature nella distribuzione delle stelle ed espelle nel vuoto intergalattico un gigantesco arco con piu’ di un miliardo di stelle.

fra 1 miliardo anni

fra 1 miliardo anni

in Tags

Fine del prosciugamento degli oceani: tutta l’acqua che era in superficie e’ filtrata nel sottosuolo e nel mantello che non e’ piu’ abbastanza caldo da riemetterla in superficie sotto forma di vapore. Anche la vita negli oceani si estingue (perche’ non ci sono piu’ gli oceani…)

fra 500 milioni anni

fra 500 milioni anni

in Tags

Il riscaldamento atmosferico provocato dal Sole accelera l’azione degli agenti atmosferici, spostando l’anidride carbonica CO2 dall’atmosfera agli oceani. La concentrazione di CO2 si abbassa cosi’ tanto che la fotosintesi diventa impossibile e la maggior parte delle piante si estinguono sulla Terra.

fra 2 milioni di anni

fra 2 milioni di anni

in Tags

Le comete lanciate verso il Sistema Solare interno dal passaggio della stella binaria di Scholz, sfrecciano attorno al Sole, minacciando anche la Terra. La stella binaria di Scholz, e’ stata scoperta nel 2013 d.C. ed e’ composta da una nana rossa e una nana bruna, entrambe molto deboli come luminosita’ e massa. La binaria di Scholz e’ passata nel 68000 a.C. ad appena 52000 UA (Unita’Astronomiche = distanze Terra-Sole) dal Sole (sono 0,8 anni luce). Hanno quindi sicuramente interagito con gli strati esterni della Nube di Oort, magazzino di comete dormienti, lanciandone un certo numero (forse diversi milioni) verso il lungo viaggio (un paio di milioni di anni!) verso l’interno del Sistema Solare, mentre altre potrebbero essere state catturate e altre ancora lanciate nello spazio interstellare o addirittura alla fine nello spazio extragalattico.

fra 1.5 milioni di anni

fra 1.5 milioni di anni

in Tags

La stella nana rossa Gliese 710 passa ad appena 1 anno luce dal Sole interferendo con la Nube di Oort e lanciando qualche milione di comete verso il Sistema Solare interno e quindi anche la Terra. A questo punto Gliese 710 sfolgora nel cielo con la magnitudo equivalente a una stella della cintura di Orione attualmente. Il lungo viaggio verso il Sistema Solare interno durera’ un paio di milioni di anni.

fra 1 milione di anni

fra 1 milione di anni

in Tags

A 850 anni luce da noi, la (oggi) super-gigante blu Rigel, nella costellazione di Orione, esplode in una spettacolare supernova di tipo II che illumina il cielo notturno sulla Terra come 100 lune piene concentrate in un punto. Prima di Rigel, anche l’altra stella luminosissima di Orione, Betelgeuse (a 620 anni luce da noi), sara’ forse gia’ esplosa in una supernova di tipo II, ma data la sua instabilita’ attuale e’ difficile stabilire fra quanto tempo accadra’ (migliaia di anni o milioni).

BigBang+13miliardi anni

BigBang+13miliardi anni

in Tags

(attuale eta’ dell’Universo) L’universo, considerato con tempo discreto e materia a struttura quantistica discreta e stati discreti, cioe’ considerato come un gigantesco computer che processa informazioni (qubits) ha processato dal Big Bang circa 10^123 operazioni binarie nei 4E17s disponibili, contiene 10^72 joule di energia (il legame fra energia e tempo di clock espresso dal teorema di Margolus-Levitin t>=h/4E) e 10^92 bit di materia ordinaria (comunque non piu’ di 10^123 bit di materia oscura), memoria considerata come Entropia=Energia/Temperatura=Temperatura^3 in quanto quando l’entropia e’ massima, cioe’ devo codificare la posizione e velocita’ di ogni particella per descrivere lo stato, uso tutta la “memoria” disponibile

fra 40 000 anni

fra 40 000 anni

in Tags

La Voyager 1 arriva a 1.6 anni luce dalla stella AC+79 38888 del Camelopardis e viene catturata dalla sua gravita’ (si trova attualmente nella direzione della costellazione dell’Ofiuco, o la direzione del Solar Apex: la direzione in cui punta il Sole nel suo moto attorno al centro galattico)

4800

4800

in Tags

Passaggio della Cometa di Flaugergues, menzionata anche da Tolstoj in “Guerra e Pace”. Era passata nel 1811. Dovrebbe ripassare nell’anno 4800.

4385

4385

in Tags

Passaggio della cometa di Hale Bopp, in prossimita’ della Terra. Era passata nel 1997 (io l’ho vista).

3573

3573

in Tags

Fine dell’attuale Epoca Europeo-Americana secondo Rudolf Steiner. L’antroposofia ha il proprio concetto di storia: secondo Rudolf Steiner la nostra epoca attuale cade nel periodo post-Atlantico, poiché nella sua visione il disastro che dice di aver colpito Atlantide nel 7227 a.C. e’ un punto di svolta significativo nella storia dell’uomo. Questo periodo post-Atlantico è diviso da Steiner in 7 epoche, l’attuale essendo l’Epoca Europeo-Americana.

(1 Gennaio 3267)

(1 Gennaio 3267)

in Tags

Fine ciclo attuale del calendario giuliano (julian date) introdotto da Scaligero; nel nostro calendario in realta’ la data non coincidera’ a causa dei cambiamenti introdotti nello stesso

2178

2178

in Tags

Plutone completa il suo primo “anno” (rivoluzione attorno al Sole) da quando e’ stato scoperto.

2100

2100

in Tags

Il pH degli oceani crollera’ a 7.8. Era 8.2 nel 1800, all’inizio del XXI sec. e’ 8.1. Un declino di soli 0.1 punti, essendo la scala logaritmica, significa una acidita’ del 30% maggiore. Nel 2100 gli oceani saranno 150% piu’ acidi di prima della Rivoluzione Industriale. Questo causera’ il probabile collasso della vita marina e l’estinzione di buona parte delle attuali specie viventi. La Sesta Estinzione di massa. Che causera’ l’estinzione del 24% delle specie viventi (minimo 9%, massimo 32%) nell’arco di un secolo. Il tasso di estinzione potrebbe essere anche piu’ elevato nell’arco di piu’ secoli, ma non raggiungera’ comunque tassi paragonabili con le altre 5 Estinzioni di massa (arrivate anche al 96% delle specie viventi), ma sara’ comunque piu’ elevato di altre Estinzioni di massa minori (come quella di 185milioni di anni fa e 55milioni di anni fa).

2100

2100

in Tags

Lo stato di saturazione degli oceani rispetto all’aragonite (la forma piu’ solubile del carbonato di calcio) crolla a 3.0. Era 4.0 nel 1800. L’energia richiesta per la calcificazione aumenta, e il processo di calcificazione dei coralli crolla drammaticamente di conseguenza.

2069

2069

in Tags

Il segnale mandato da Yvan Dutil e Stephane Dumas, finanziati dalla societa’ di Houston Encounter 2001 Llc, col radiotelescopio di Evpatoria in Ucraina, raggiunge 4 stelle di tipo solare

2060 – 2374

2060 – 2374

in Tags

Nonostante tutti i suoi ammonimenti e propositi di guardare solo al passato, negli ultimi anni di vita, Isaac Newton non resiste alla tentazione di allungare lo sguardo fino al momento del Giudizio Universale con questa debole giustificazione: “indico questo periodo di tempo non per voler affermare con sicurezza quando avverra’ la fine del mondo, ma per il solo fatto che vi sono poche ragioni per attendersela prima. (…)”. Ma forse anche la sua verra’ considerata allo stesso modo come “avventata congettura”, siccome la data da lui prevista si sta avvicinando: compresa fra il 2060 e il 2374, a seconda di come si interpretano le profezie, quali la distruzione di Gerusalemme o l’inizio della supremazia dei Papi.

1 Luglio 2047

1 Luglio 2047

in Tags

50 anni esatti dopo che Hong Kong e’ passata dalla Gran Bretagna alla Cina con statuto speciale, che prevede “one nation – two systems”, Hong Kong viene completamente integrata nella Cina.

29 Novembre 2023

29 Novembre 2023

in Tags

Muore Henry Kissinger all’eta di 100 anni. E’ stato un politico americano che ha servito come Consigliere per la Sicurezza Nazionale e Segretario di Stato sotto i presidenti Richard Nixon e Gerald Ford. Ha svolto un ruolo significativo nella definizione della politica estera degli Stati Uniti durante il suo mandato. Kissinger era un praticante della Realpolitik, che enfatizza approcci pratici e realistici alla politica estera. È stato strumentale nella politica di distensione con l’Unione Sovietica, nell’apertura delle relazioni con la Repubblica Popolare Cinese e nella negoziazione degli Accordi di pace di Parigi, che hanno posto fine all’intervento americano nella guerra del Vietnam. Nel 1973, gli è stato assegnato il Premio Nobel per la pace per i suoi sforzi nel negoziare la fine della guerra del Vietnam. L’eredità di Kissinger è complicata e lui è stato sia lodato che criticato per le sue azioni durante la sua carriera politica. All’eta’ di 100 anni, il 20 Luglio 2023, e’ stato anche in visita a Pechino, ospite di Xi Jinping, primo ministro cinese. Kissinger ha consigliato o ha servito direttamente 12 presidenti americani, di alcuni di loro è stato persino più potente e ai tempi della seconda Amministrazione Nixon ricoprì contemporaneamente la carica di Consigliere per la Sicurezza nazionale e di Segretario di Stato. Una rarità che dà la misura del peso che questo professore di Harvard diventato diplomatico e star nel firmamento mondiale ricoprì. Non c’è evento degli ultimi 70 anni in cui non si sia vista la mano di Kissinger, da protagonista, gestore, decisore o semplicemente consigliere. Dalla guerra in Vietnam, ai bombardamenti americani in Bangladesh, all’invasione indonesiana di Timor Est, alle crisi in Medio Oriente sino alla dottrina strategica per contenere l’Unione Sovietica, all’apertura americana alla Cina e sino alla deposizione di Allende in Cile. Ma sono solo le cose più evidenti, passaggi nella storia che segnano anche la divisione fra chi ha amato Kissinger e i suoi detrattori, una fila lunghissima che gli imputava mosse nefaste e mortali.

3 Novembre 2023

3 Novembre 2023

in Tags

Pubblicazione su Nature: sono stati trovati i resti del planetoide Theia nelle profondita’ del mantello terrestre. Si tratta quindi della stessa zona da dove proviene l’Elio 3. Gli scienziati hanno quindi trovato i resti del planetoide Theia, che si e’ scontrato con la Terra 4 miliardi e mezzo di anni fa, strappandogli ampie porzioni di mantello e dando cosi’ luogo alla formazione della Luna. Questa teoria, della nascita della Luna per impatto di un planetoide, era uno dei principali risultati scientifici delle missioni Apollo: la Luna e’ fatta di Terra, in particolare di mantello terrestre. I resti di Theia si troverebbero, disposti in modo non uniforme, sulla superficie esterna del nucleo ferroso del nostro pianeta, circa 2900 Km sotto la superficie. Era gia’ noto da alcuni decenni la presenza di due massicci “blobs” di materiale lassivo, di diverse migliaia di Km di dimensione orizzontale e spessi alcune centinaia di Km, posizionati nelle profondita’ sotto al mantello. Uno si trova sotto l’Africa e uno sotto l’Oceano Pacifico. Questi blobs sono chiamati “large low-velocity provinces” (LLVP per gli amici…) a causa della differente velocita’ con cui le onde sismiche si propagano attraverso essi, rispetto alla velocita’ di propagazione nel mantello e nel nucleo ferroso della Terra. I risultati della ricerca sono pubblicati sulla rivista scientifica Nature. Si noti comunque che questa tesi e’ una di quelle possibili: un’altra interpretazione attribuisce l’origine degli LLVP a rimanenze di crosta oceanica finita nel mantello per subduzione miliardi di anni fa.

31 Ottobre 2023

31 Ottobre 2023

in Tags

Medio Oriente. Attacchi su Israele sono sferrati con missili e droni dai ribelli Houthi, appoggiati dall’Iran, lanciati dallo Yemen ad Israele a migliaia di Km a Nord. Sono tutti abbattuti da navi americane nel Mar Rosso, da F-35 in volo, dai Patriots nel Sud di Israele e dallo scudo anti-missile Iron Dome. Attacchi missilistici e con droni sono anche avvenuti sia nella base americana di Al Tanf fra Siria e Irak, sia nella base americana Ain Al-Assad in Irak Occidentale e anche nelle basi sempre americane di Al Shaddadi e di Karab Jiri in Siria Nord-Orientale. I danni materiali sono limitati, ma ci sono diversi feriti. Viceversa ci sono diversi attacchi aerei israeliani su milizie iraniane o hezbollah in Siria e nel Sud del Libano e un attacco aereo americano su un deposito d’armi iraniano a Deir Ez Zor, al confine fra Siria ed Irak. Nelle successive due settimane saranno 46 gli attacchi a basi americane in Siria e Irak.

27 Ottobre 2023

27 Ottobre 2023

in Tags

Striscia di Gaza. L’esercito israeliano (Israeli Defense Forces – IDF) espande le operazioni di terra, e lancia colonne di carri armati, mezzi corazzati, e soldati all’interno della Striscia di Gaza, sia da Nord che al centro, forze che in alcuni giorni riusciranno a raggiungere il mare e cosi’ a circondare Gaza City.

24 Ottobre 2023

24 Ottobre 2023

in Tags

Su Nature viene pubblicato un articolo sulla rilevazione una quantità sorprendente, per la Terra, di Elio-3, una rara versione di elio, che e’ famosa per la sua relativa abbondanza sulla superficie lunare e per la sua utilita’ per alimentare reattori a fusione nucleare con alto rendimento e con meno emissione di neutroni. E’ stata trovata una abbondanza circa 67 volte maggiore del normale nelle rocce vulcaniche dell’isola canadese di Baffin, avvalorando la teoria secondo cui il gas nobile sta fuoriuscendo dal nucleo della Terra – e ciò avviene da millenni. Il gruppo di ricerca ha rilevato anche l’elio-4 all’interno delle rocce. Ma mentre l’elio-4 è comune sulla Terra, l’elio-3 si trova più facilmente altrove nel cosmo, motivo per cui gli scienziati sono rimasti sorpresi nel rilevare una quantità maggiore dell’elemento rispetto a quanto precedentemente riportato nelle rocce dell’isola di Baffin. Uno studio che descrive la scoperta pubblicato di recente sulla rivista Nature. Questa non cambia molto nel forte interesse di Cina e Stati Uniti per l’elio-3 lunare, siccome sulla Terra rimane comunque mooolto raro rispetto alla Luna. E quindi rimane tutto l’interesse per tornare sulla Luna. La scoperta scientifica e’ invece molto utile per caratterizzare meglio le profondita’ estreme del mantello terrestre, giu’ giu’ fino alla superficie del nucleo ferroso del nostro pianeta. E’ stato osservato che la lava associata ai pennacchi del mantello hanno rapporti 3He/4He più elevati rispetto al mantello convettivo superiore, cosa che aiuta a raffinare i modelli geofisici, geodinamici e geochimici dell’interno profondo della Terra. Gli autori dell’articolo sostengono che la concentrazione estremamente elevata di Elio-3 rispetto all’Elio-4 potrebbe derivare direttamente dal nucleo della Terra.

17 Ottobre 2023

17 Ottobre 2023

in Tags

Striscia di Gaza. Nel parcheggio del cortile dell’ospedale arabo al-Ahli a Gaza City, si verifica un’esplosione che provoca un gran numero di vittime e feriti. E’ un’orribile tragedia. Rimangono uccisi anche tante bambini. La notizia viene immediatamente data la sera stessa dai maggiori media occidentali, citando almeno 500 morti nella distruzione dell’ospedale e attribuendone subito la responsabilita’ ad una bomba da 100pound JDAM israeliana. Gia’ la mattina dopo e’ evidente che la bomba e’ arrivata nel parcheggio e non sull’ospedale, che e’ invece rimasto in piedi. Nel parcheggio si e’ sviluppato un violento incendio. Viene trovato un cratere di circa un metro di diametro e profondo non piu’ di 50cm. Il cratere da bomba da 1000 pound russa caduta nel reparto maternita’ dell’ospedale ucraino, ha invece lasciato un cratere largo 20m e profondo almeno 8m. La triste conta dei morti rimane incerta per diversi giorni successivi, e comunque rimane molto sotto i 500 morti stimati inizialmente. Infine, dalle molteplici immagini, testimonianze ed evidenza trovata sul luogo, si conclude il 22 Ottobre che non e’ stata una bomba israeliana, ma probabilmente un razzo lanciato dalla Striscia di Gaza verso Israele, che ha fallito subito dopo il lancio, ed e’ caduto nel parcheggio dell’osepdale, provocando un violento incendio e facendo esplodere i serbatoi di alcune delle auto li’ parcheggiate. Inoltre lo scudo antimissile Iron Dome israeliano non e’ attivo sopra Gaza, e non ci sono nemmeno evidenze che il missile sia stato abbattuto in alcun modo.

13 Ottobre 2023

13 Ottobre 2023

in Tags

Partita la sonda Psyche, alla volta dell’asteroide omonimo. Il primo asteroide di tipo M (metallico) che verra’ osservato da vicino. Lo raggiungera’ nel 2029. I metalli pesanti su Psyche valgono 10 mila quadrilioni di dollari (Oggi l’economia del nostro Pianeta vale “solo” 110 trilioni di dollari…)

12 Ottobre 2023

12 Ottobre 2023

in Tags

Nella parte Nord-Orientale della Striscia di Gaza, Israele chiede ai civili che vivono nella parte settentrionale della striscia, con volantini e informazioni sui media e i social, di spostarsi verso sud, lungo due corridoi umanitari identificati, a causa dell’imminente operazione militare di terra. Hamas, al contrario, chiede subito dopo ai civili di restare nelle loro case.

7 Ottobre 2023

7 Ottobre 2023

in Tags

Sabato. Hamas, dalla Striscia di Gaza, attacca Israele improvvisamente con 5000 missili e milizie via terra. L’attacco e’ subito appoggiato pubblicamente dall’Iran e da Hezbollah in Libano. In una rave party vicino al confine, Hamas irrompe, raduna I ragazzi e le ragazze e li falcia con le armi da fuoco. Verranno trovato oltre duceneto corpi. Nei kibbuitz verranno trovati corpi di bambini con colpi di arma da fuoco in faccia, e altri bruciati. In tutto sono 1300, con altri 3300 feriti, e circa 130 presi come ostaggi e riportati nella Striscia di Gaza. Le forze armate armate israeliane impiegano alcuni giorni a riprendere il controllo del territorio israeliano al confine.

24 Settembre 2023

24 Settembre 2023

in Tags

Touchdown! Il sostanzioso campione dell’asteroide Bennu e’ arrivato sulla Terra, arrivato sulla sonda Osiris Rex, che era partita nel 2016 e aveva esplorato l’asteroide dal 2018 al 2021. La sonda madre, rimasta nello spazio, puo’ ora continuare verso un altro obiettivo: l’asteroide Apophis, che raggiungera’ nel 2029.

22 Settembre 2023

22 Settembre 2023

in Tags

Sebastopoli, Crimea occupata dai russi. Il quartier generale della flotta russa del Mar Nero in Crimea, durante una riunione degli ufficiali della marina, e’ colpito da almeno due missili ucraini. In un breve comunicato, l’esercito ucraino afferma che l’attacco ha causato dozzine di occupanti morti e feriti, compresi i vertici della flotta. Il capo dell’intelligence di Kiev, Kyrylo Budanov, ha affermato che due comandanti russi sono rimasti gravemente feriti nell’attacco missilistico. 34 ufficiali sono morti, tra cui il comandante, il vice ammiraglio Viktor Sokolov. Altri 28 marinai rimangono uccisi e 105 occupanti sono rimasti feriti. L’edificio del quartier generale non può essere ripristinato. Ci sono alcuni video che confermano i due impatti sul quartier generale in pieno giorno. Mosca dice che un militare e’ disperso dopo l’attacco. La flotta, con sede nella città portuale di Sebastopoli, è considerata la migliore della marina russa. L’attacco è stato effettuato utilizzando i missili Storm Shadow, forniti da Gran Bretagna e Francia. Nei giorni precedenti gli ucraini avevano messo fuori uso, nella costa occidentale della Crimea, postazioni radar e una moderna batteria anti-missile S-400, e il lavoro dell’intelligence e dei partigiani locali ha fornito l’informazione del vertice della marina.

19 Settembre 2023

19 Settembre 2023

in Tags

L’Azerbaigian lancia un’offensiva militare lampo sul Nagorno-Karabakh. Un giorno dopo l’inizio dell’offensiva, il 20 settembre, è stato raggiunto un accordo sulla cessazione completa delle ostilità nel Nagorno-Karabakh, con la mediazione del comando russo di mantenimento della pace nel Nagorno-Karabakh, tre decenni dopo un sanguinoso conflitto che lo aveva lasciato nelle mani degli armeni. Quasi 120.000 armeni, praticamente l’intera popolazione, lasciano il Nagorno-Karabakh in due settimane. Lungo il corridoio Lachin – l’unica via dalla regione verso l’Armenia – auto e beni abbandonati ingombrano, essendo in panne o rimasti senza carburante nella coda lunga chilometri per partire. Nello scontro più recente, una guerra durata 44 giorni nel 2020, circa 7.000 militari e 170 civili sono stati uccisi e molti altri feriti, concludendosi con un accordo di pace mediato dalla Russia che ha restituito sette distretti all’Azerbaigian ma ha lasciato una parte fondamentale della regione sotto controllo armeno: il Nagorno Karabach, conquistata dagli azeri il 19 Settembre 2023.

17 Settembre 2023

17 Settembre 2023

in Tags

Il Corriere della Sera pubblica la notizia (nella pagina “Cultura”), poi rilanciata in prima pagina dalla CNN: Papa Pio XII in tempo di guerra conosceva i dettagli del tentativo nazista di sterminare gli ebrei durante l’Olocausto già nel 1942, secondo una lettera trovata negli archivi vaticani che è in conflitto con la posizione ufficiale della Santa Sede all’epoca secondo cui le informazioni in suo possesso erano vaghe e non verificate. La lettera ingiallita e dattiloscritta, è molto significativa perché è stata scoperta da un archivista interno del Vaticano e resa pubblica con l’incoraggiamento dei funzionari della Santa Sede. La lettera, datata 14 dicembre 1942, fu scritta da padre Lother Koenig, un gesuita che faceva parte della resistenza antinazista in Germania, e indirizzata al segretario personale del papa in Vaticano, padre Robert Leiber, anche lui tedesco. L’archivista vaticano Giovanni Coco ha detto al Corriere della Sera che l’importanza della lettera era “enorme, un caso unico” perché mostrava che il Vaticano aveva informazioni secondo cui i campi di lavoro erano in realtà fabbriche di morte. Nella lettera, Koenig dice a Leiber che le fonti avevano confermato che circa 6.000 polacchi ed ebrei al giorno venivano uccisi nelle “fornaci delle SS” nel campo di Belzec vicino a Rava-Ruska, che allora faceva parte della Polonia occupata dai tedeschi e ora si trova in Ucraina occidentale. La lettera era tra i documenti conservati in modo casuale nella Segreteria di Stato del Vaticano e solo di recente consegnati agli archivi centrali dove lavora.

11 Settembre 2023

11 Settembre 2023

in Tags

Derna, Cirenaica, Libia. Piogge di una intentsita’ inusuale, fanno cedere due dighe, e l’ondata travolge la citta’ di Derna provocando almeno 11300 vittime. “In pochi secondi il livello dell’acqua si è improvvisamente alzato”, ha raccontato un sopravvissuto ferito che ha detto di essere stato spazzato via con sua madre durante il calvario notturno prima che entrambi riuscissero a infilarsi in un edificio vuoto a valle. “L’acqua saliva con noi fino al quarto piano”, “Potevamo sentire delle urla. Dalla finestra ho visto macchine e corpi trascinati via dall’acqua. È durato un’ora o un’ora e mezza, ma a noi è sembrato un anno”. Almeno il 13% della popolazione della città libica orientale di Derna è stata uccisa o è scomparsa e un quarto dei quartieri della città è stato cancellato dalla mappa mentre le disastrose inondazioni hanno devastato il paese. Le inondazioni causate dalla tempesta Daniel non hanno precedenti nella regione del Maghreb, nel mondo arabo o addirittura a livello globale nel 21° secolo. La tempesta ha ucciso circa 170 persone anche in altre parti della Libia orientale, comprese le città di Bayda, Susa, Um Razaz e Marj, ha detto il ministro della Sanità Othman Abduljalil.

24 Agosto 2023

24 Agosto 2023

in Tags

Contea di Fulton, Georgia, USA. Il detenuto No. P01135809, meglio conosciuto come Donald Trumpo, guarda nell’obiettivo per la booking photo, la sua faccia come pietra. È impossibile sapere cosa stia provando Trump. Ma l’immagine, scattata dopo che il suo corteo è entrato nella prigione della contea di Fulton, non irradia la sua tipica spavalderia. E il sigillo dell’ufficio dello sceriffo della contea di Fulton in un angolo in alto ci ricorda che Trump, nonostante tutto il suo precedente potere, è legato a un processo in cui non può controllare il proprio destino. Il potenziale candidato repubblicano e possibile prossimo presidente sta affrontando 91 accuse penali in 4 casi giudiziari. Trump nega ogni illecito ed è innocente fino a prova contraria in tutti i casi, comprese le accuse di racket in Georgia relative al suo tentativo di ribaltare le elezioni del 2020. Gli viene fatta la foto, prese le impronte digitali, schedato e dopo poche ore rilasciato.

23 Agosto 2023

23 Agosto 2023

in Tags

Nord-Ovest di Mosca, Russia. Esattamente due mesi dopo la «marcia della giustizia» su Mosca dei suoi miliziani della Wagner, la sfida di Yevgeny Prigozhin al Cremlino è arrivata al suo epilogo. L’ex galeotto diventato miliardario, eroe della Russia per le battaglie in Ucraina e poi ribellatosi al potere di Vladimir Putin, è morto quando il jet privato su cui viaggiava si è schiantato tra Mosca e San Pietroburgo.

23 Agosto 2023

23 Agosto 2023

in Tags

La navicella spaziale indiana Vikram (“coraggio”) della missione Chandrayaan-3 è sulla Luna, vicino al Polo Sud. Finora e’ la seconda nazione nel XXI secolo a sbarcare sulla Luna. Entrambe le nazioni sono asiatiche.

10 Agosto 2023

10 Agosto 2023

in Tags

Vostochnij, Amur, Estremo Oriente russo (quasi al confine con la Cina). Un razzo R-7 Soyuz 2.1b lancia la missione Luna-25, prima storica missione lunare, dopo ben 47 anni dalla Luna-24. La missione Luna-25 si pone in gara con la missione indiana Chandrayaan-3, partita il 14 Luglio. L’allunaggio del Luna-25 e’ previsto nei pressi del Polo Sud lunare per il 21 Agosto, mentre quello di Chandrayaan-3, sempre nei pressi del Polo Sud lunare poco distante dal sito target di Luna-25, e’ previsto per il 23 Agosto, ovvero solo due giorni dopo.

4 Agosto 2023

4 Agosto 2023

in Tags

Russia. Si intensificano gli attacchi di droni ucraini sul terriotrio russo, sia via aria su Mosca sia via acqua alle navi della marina militare russa nel Mar Nero. Il 4 Agosto viene colpita la Olenegorsky Gornyak nel porto di Novorossiysk. La nave viene gravemente danneggiata, imbarca acqua, e si inclina paurosamente da un lato.

14 Luglio 2023

14 Luglio 2023

in Tags

Satish Dhawan Space Centre, India. Il razzo LVM3 M4 lancia la missione Chandrayaan-3 verso la Luna. E’ in competizione con la missione russa Luna-25, che nonostante verra’ lanciata diversi giorni dopo, avra’ un allunaggio previsto due giorni prima della missione indiana; questo a causa dell’orbita a successive cicli orbitali eccentrici per Chandrayaan-3. La missione indiana porta a bordo il lander Vikram con il rover Pragyan, per l’esplorazione di una zona di superficie lunare.

24 Giugno 2023

24 Giugno 2023

in Tags

Russia. Per una lunga notte e un giorno, il famigerato leader mercenario russo Yevgeny Prigozhin inscena un’apparente insurrezione, prima prendendo possesso di Rostov, e poi inviando un convoglio corazzato verso Mosca e sollevando interrogativi sulla presa del potere di Vladimir Putin. Il presidente russo accusa il suo ex alleato di “tradimento, lanciandosi in una ribellione armata e “una pugnalata alle spalle del nostro Paese”. Ma alla fine di sabato 24 Giugno, Prigozhin annulla tutto e ordina ai suoi uomini di tornare alla base. “In 24 ore siamo arrivati ​​a meno di 200 km da Mosca. In questo tempo non abbiamo versato una sola goccia del sangue dei nostri combattenti”, ha annunciato. Ventiquattro ore di caos per il potere in Russia.

8 Giugno 2023

8 Giugno 2023

in Tags

L’Ucraina lancia una sostanziale controffensiva contro le forze russe che occupano il suo territorio aprendo una breccia in prima linea, ma avanzando molto lentamente, anche se in diverse direzioni, tra cui gli oblast di Donetsk e Zaporizhzhia, tra gli altri, scontrandosi con le difese russe, consolidate in diversi mesi di preparazione.

5 Maggio 2023

5 Maggio 2023

in Tags

L’Organizzazione Mondiale della Sanita’ (WHO) dichiara finita l’emergenza pandemica causata dal Covid-19. Era stata dichiarata a inizio 2020, e in 40 mesi ha provocato 7 milioni di morti contati e almeno 20 milioni stimati. Le persone contagiate sono state 764 milioni e 5 miliardi di persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino.